CHIASSO – Chiamato a vincere contro l’Aarau per rimettersi in tasca i tre punti detratti dalla Swiss Football League ed allontanarsi dalle zone pericolose della classifica, il Chiasso è riuscito nell’intento, superando gli argoviesi per 1-0 al Riva IV. Reduci dalle fatiche di Coppa Svizzera, gli uomini di Abascal non hanno mostrato il loro miglior volto sul piano del gioco, anche per via di un campo in pessime condizioni, ma sono riusciti a contrastare prepotentemente la forza fisica degli avversari, uscendo spesso vincenti dai duelli nella zona centrale del campo. È stato proprio sulla mediana che i rossoblù hanno fatto loro la sfida, grazie soprattutto ad un Abedini in stato di grazia e confermatosi arma in più di questo inizio di stagione.

Per conquistare il bottino pieno, in discussione solo oltre il novantesimo, c’è però voluto un vero e proprio pasticcio della difesa ospite: dopo soli 5′ Ceesay ha infatti approfittato di un’incredibile incomprensione tra Deana e Thaler per ribadire in rete un suggerimento di Belometti. Per il resto del confronto il Chiasso ha mostrato nuovamente le sue grandi lacune in fase realizzata, problemi che nemmeno un ottimo Josipovic, alla sua prima da titolare, è parso in grado di risolvere. Poco importa però, la solidità difensiva ha fatto il resto e la vittoria in questi casi non può che essere la miglior medicina.

Nato nel 1996, frequenta il Bachelor di Scienze della Comunicazione all'USI di Lugano e collabora con la RSI in veste di redattore sportivo. Da marzo 2015 a settembre 2016 ha collaborato con il portale chalcio.com e da dicembre 2016 fa parte di rivistacorner.ch.