Come domenica scorsa contro il Vaduz, anche ieri sera il Chiasso targato Mangiarratti non è riuscito a portare a casa i tre punti. Dopo aver subito la rete dello 0-1 al sesto minuto in contropiede, la squadra di confine ha mostrato un buon gioco, rendendosi più volte pericolosi dalle parti di Frick. Josipovic e compagni, scesi in campo con quasi la stessa formazione di settimana scorsa eccetto lo scambio Monighetti-Belometti, nel primo tempo hanno dimostrato di potersela giocare con tutti, ma la poca realizzazione ha complicato la serata ai momò. Nel secondo tempo, tornati sul campo con un ritmo minore rispetto alla prima frazione di gioco, Rey e compagni hanno subito il gioco avversario, incassando dapprima la rete del doppio svantaggio al 68esimo e poi la definitiva rete del ko al 75 dopo un calcio di rigore.
Come lo scorso week end dunque, il Chiasso riesce a giocare molto bene i primi 45 minuti di gara, subendo poi nei restanti minuti di gara il gioco avversario. Al termine dell’incontro, il giovane allenatore ha confermato che il calco di squadra non sia un problema di condizione.
Sarà la squadra troppo giovane? Sembra di no. Sarà la mancanza di un qualche top player? Crediamo di no. Sarà l’inesperienza di Mangiarratti? No. Sarà che Vaduz e Servette, così come il Losanna, hanno un passo superiore dei momò? Probabile.
Sono passate solo due settimane di campionato, allarmarsi sarebbe dunque forse un po’ presto, dato che il difficile calendario non ha nemmeno facilitato la partenza per i rossoblu.
Settimana prossima la squadra di confine andrà alla Pontaise a sfidare l’ennesima squadra favorita alla vittoria del campionato, ma i ragazzi dell’ex tecnico della selezione rossocrociata U21 andranno nel canton Vaud alla caccia dei primi 3 punti.

Ascolta le parole del tecnico Mangiarratti:

Ascolta le parole del Direttore Sportivo Filucchi:

Guarda alcune immagini dell’incontro:

Questo slideshow richiede JavaScript.

SHARE
Nato nel 1998, è attualmente un giardiniere paesaggista diplomato. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.