Si è disputata sabato sera al Lipo Park la partita valida per la terza giornata di Challenge League tra Sciaffusa e Chiasso. I padroni di casa, ovviamente favoriti, hanno rispettato i pronostici, vincendo l’incontro con il risultato di 2-0. I Rossoblù, che non hanno sfigurato, hanno creato diverse occasioni con un ottimo Ceesay, senza però trovare l’importantissima rete. I ragazzi di Abascal, sia contro lo Sciaffusa che contro lo Xamax, sono riusciti ad esprimere un buon calcio, senza però trovare la via del gol.

Di seguito trovate un breve resoconto registrato da Ronny Bien, responsabile media dello Sciaffusa, in lingua tedesca, con i sottotitoli sottostanti:

 

“Rispetto alla partita contro lo Xamax il Chiasso ha disputato quest’oggi una gara di maggior livello. In fase difensiva i rossoblù hanno disputato un ottimo match, concedendo poco ai padroni di casa. La squadra di Yakin successivamente ha alzato il ritmo di gioco, avvicinandosi più volte dalle parti di Mossi, ma la difesa ticinese è riuscita a sventare più volte gli attacchi dei padroni di casa. L’unico momento in cui la squadra di Abascal ha sofferto parecchio è dopo aver subito il doppio svantaggio firmato Sessolo-Mikari. Nel secondo tempo i rossoblù hanno tentato il tutto per tutto per agguantare il pareggio, soprattutto nel finale di partita, quando si è visto un vero e proprio power-play per il Chiasso. I Ticinesi hanno trovato parecchie occasioni con il miglior giocatore in campo Ceesay, ma i padroni di casa sono riusciti a mantenere inviolata la propria porta. A pochi minuti dal fischio finale lo Sciaffusa è riuscito a trovare qualche contropiede, senza però impensierire troppo Mossi. Sicuramente la vittoria dello Sciaffusa è meritata, ma sono sicuro che se i rossoblù continueranno a giocare così, mercoledì sera i momò riusciranno a conquistare i primi tre punti stagionali.”