Spesso nel mondo dello sport ci si limita ad intervistare o ad interessarsi di un protagonista, dimenticandosi così ciò che gli succede alle spalle. Quasi sempre chi sta dietro le quinte ha il grosso merito di stare al fianco dello sportivo, dandogli forza e carattere. Per questo motivo abbiamo deciso di interessarci a chi fa il lavoro nascosto, cercando di capire cosa vuol dire avere un compagno sportivo.
Abbiamo iniziato così il nostro nuovo viaggio chiedendo a Eloa Casati, ragazza di Andrea Martinelli, come si vive al fianco di “Nelli”. La 23enne quasi infermiera, al fianco del centrocampista gialloblu da oltre due anni, ha probabilmente il merito di aver messo la testa sulle spalle al calciatore, come dichiarato da un ex allenatore del Novazzano. Sempre attenta all’alimentazione del proprio ragazzo e sempre pronta a scommettere con Andrea, seppur rischiando di dover pulire casa dopo un gol del numero 10 (ride n.d.r), Eloa si perde raramente una partita della società momò, anche se le lunghe trasferte la obbligano a dover rimanere a casa.
Insomma, Martinelli ha sicuramente trovato una “pedina” importante della sua strada, che lo sta sicuramente aiutando sia dentro che al di fuori del rettangolo da gioco. Da noi intervistata, tra una risata e l’altra per le diverse risposte date, la ragazza di Vacallo ci ha dichiarato che la sa attuale “passione” del calcio è solo per merito del ex Castello e Mendrisio.  Eco di seguito le dichiarazioni di Eloa Casati:

Eloa, come vivevi il calcio prima di conoscere Andrea?
“Prima di conoscere Andrea non ho mai seguito il calcio, forse anche perché nella mia famiglia non è uno sport “sentito”. Ad essere onesta non mi sono mai interessata al calcio e non ho mai avuto l’interesse di seguire delle partite. Insomma, prima di conoscrese Marti il calcio proprio non faceva per me”

Ora invece come vivi il calcio?
“Il calcio non è uno sport dal quale sono affascinata, Andrea invece ha una grande passione e un grande sentimento verso questa disciplina sportiva. Sin da quando era piccolo giocava e guardava il calcio con grande coinvolgimento, passione e soprattutto competizione, cosa che io non ho mai fatto. Quando ho conosciuto Andrea, e per tutto l’anno seguente non mi perdevo mai una partita, con qualsiasi temperatura ero in tribuna a tifare per lui e per la squadra. Ora, sono sincera, vengo con piacere alle partite solo quando c’è un bel clima e non piove. Devo essere onesta, ne farei anche a meno, ma sapendo quanto faccia piacere ad Andrea che io ci sia, vado a vederlo. Come detto in precedenza però non impazzisco per questo sport”

Come si vive un pre-partita in casa vostra?
“Sicuramente con tanto entusiasmo da parte di Andrea. È sempre molto grintoso e volenteroso di intraprendere una nuova partita. Ultimamente poi lo vedo sempre energico  prima della partita. Ora che arriverà il caldo so che sarà più in difficoltà in quanto lo soffre molto. Prima di una partita gli faccio gli auguri e gli dico di stare tranquillo (soprattutto con l’arbitro) per evitare cartellini inutili.”

Durante le partite, come reagisci ai vari comportamenti di “Nelli”?
“Quando la partita inizia con il piede sbagliato lo noto subito dai suoi portamenti in campo: testa bassa, camminata lenta e toni della voce alti. Però non reagisco in nessun modo in quanto so com’è fatto. Spesso mi viene da ridere in quanto si arrabbia e brontola, perchè fa emergere ancora di più il fatto che sia un vero e proprio “gigante orso buono”.”

In casa parlate sui vari episodi calcistici di Andrea?
“Sì, ci capita spesso di parlare sui vari episodi calcistici. Sono affascinata quando mi spiega le varie regole (sono molto ignorante riguardo l’ambito calcistico) oppure quando lo sento fare discorsi riguardo lo staff o i giocatori. Dalle sue parole esce sempre lo spirito di gruppo e soprattutto l’amore che ha verso il calcio. E’ molto affezionato allo staff del Novazzano e ne parla sempre con grande ammirazione, e ciò può solo farmi grande piacere.”

Domanda provocatoria… partita di champions league o film assieme? Cosa preferite guardare?
“Film…! Ovviamente quando iniziamo un film il telefono è sempre tra le mani di Andrea con una partita in diretta silenziosa oppure per guardare i vari risultati. (ride n.d.r)”

 

 

SHARE
Nato nel 1998, è attualmente un giardiniere paesaggista diplomato. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.