In Piazza Bernasconi a Chiasso suonano le 11 in un primaverile sabato mattina. Un rumore sordo ci avverte che il grosso portone del palazzo comunale sta per schiudersi. Nella sua divisa e con un gran sorriso stampato in volto si presenta l’usciere comunale: Eros De Berti.

Con lui ci siamo dati appuntamento dopo la notizia del suo ennesimo titolo nel tiro con la pistola ad aria compressa. A 50 anni suonati Eros è diventato Campione Svizzero senior.
Lo accompagnamo allo Stand di Tiro di Penate a Mendrisio dove si allena regolarmente, lui che è attivo nelle Società di Tiro di Chiasso e del Magnifico Borgo.

Un titolo che arriva dopo un’impressionante carriera sportiva lunga oltre 35 anni e costellata di diversi titoli cantonali, nazionali e con piazzamenti europei e mondiali a squadre.

Nonostante tutto questo Eros è rimasto persona semplice, solare e sentirlo snocciolare con estrema umiltà record conseguiti e titoli vinti come fosse cosa normale ci lascia interdetti.

Ma Eros è così. Lui la passione del tiro ce l’ha da bambino. E’ qualcosa che ha sempre avuto dentro che lo appaga praticarla e dove i risultati, sebbene cercati con sacrificio, sono “solo” una parte e, forse, nemmeno la più importante.
Lo capiamo quando ci racconta della mancata partecipazione alle Olimpiadi di Seoul nel 1988. Un appuntamento per il quale ogni sportivo non dormirebbe notti intere pur di partecipare e che per Eros, allora trentenne e con un curriculum sportivo già di tutto rispetto, si infranse sulla Biaschina.
Vale la pena guardare l’intervista video per capire cosa successe su quell’autostrada e con quale serenità, sebbene accompagnata da un grande rammarico, oggi lo ricorda.

Con il medesimo sorriso con il quale ci ha accolti il Campione ci saluta. Un fine settimana di riposo per poi tornare al lavoro, fra la gente di Chiasso, e alla sua passione: il tiro.

Nelle foto Lurati, gentilmente concessaci da Eros De Berti, le immagini del titolo nazionale Senior conquistato a Berna lo scorso 1 marzo 2019

SHARE
Momò, Classe 1967. Fotoreporter RP e Direttore dell'Agenzia fotografica Ti-Press. Collaboratore di Sportmomò.ch dalla sua fondazione.