Il Novazzano non ce l’ha fatta. A passare il turno di Coppa Svizzera, infatti, sono gli svizzero-francesi dell’Echallens. La squadra di Meroni, di una categoria inferiore rispetto agli ospiti, ha provato a sfruttare la voglia dei propri ragazzi per potersi qualificare ai 16esimi di finale ma, dopo una partita equilibrata, a superare il turno sono stati i vodesi, impostisi con il risultato di 0-4.
Passati in svantaggio dopo 12 minuti, Martinelli e compagni hanno tenuto molto bene il campo, sfiorando più volte la rete del pareggio e hanno di fatto annullato la differenza di categoria presente.
Quando il gioco sembrava essere in mano ai momò, ecco arrivare la classica doccia fredda, con la squadra di confine che ha subìto la seconda rete di giornata al 65esimo dopo un proprio errore in fase difensiva. Con gli ultimi sforzi disponibili i gialloblu hanno provato a trovare la rete che avrebbe potuto riaprire la partita, ma El Allaoui cinque minuti più tardi ha firmato la sua tripletta personale, chiudendo di fatto l’incontro. L’ultima rete è poi arrivata all’85esimo con Dupuis, che ha sfruttato al meglio la stanchezza dei giocatori di casa.
Rimane dunque un po’ di rammarico in casa-Novazzano: i momò hanno giocato una buona partita, andando più volte vicini alla rete del pareggio. Oltre al risultato, da segnalare purtroppo la scarsa presenza sulle tribune, con malapena 100 persone che sono venute a sostenere una squadra tornata sul palcoscenico nazionale dopo ben 48 anni.

Guarda le immagini dell’incontro:

Questo slideshow richiede JavaScript.

SHARE
Nato nel 1998, è attualmente un giardiniere paesaggista diplomato. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.