Si è svolta ieri sera l’ultima partita di campionato per l’AS Novazzano. Provenienti da tre sconfitte consecutive e da prestazioni non all’altezza di quanto dimostrato nei primi mesi della competizione, la squadra di Meroni è scesa in campo contro il fanalino di coda Hochdorf, che aveva fino a ieri trovato una sola vittoria e un solo pareggio in 22 partite disputate. Seppur ci si aspettava una partita di tutt’altro genere, il primo tempo termina con il risultato di 0-1 a favore dei lucernesi, con Martinelli e compagni privi di occasioni pericolose.
Nel secondo tempo la formazione momò riesce ad aumentare il ritmo di gara e dopo 15 minuti dalla ripresa Cipolletti segna la rete del pareggio grazie ad un bellissimo cross di Mamadou Ndaw. Nei restanti 30 minuti la squadra di casa trova altre buone occasioni in fase offensiva, ma la scarsa ispirazione offensiva nega il gol partita ai gialloblu. Termina dunque dopo 90 minuti di gioco ed un pareggio che sta stretto il primo campionato interregionale della formazine gialloblu.

Partiti molto bene ad inizio stagione e piazzatisi subito in terza e seconda piazza, la squadra targata Damiano Meroni è sicuramente stata la grande sorpresa del gruppo 4, ma il difficile girone di ritorno e la mancanza di risultati nella seconda fase di campionato (i soli 13 punti raccolti in altrettante partite lo dimostrano) hanno condannato i momò, con quest’ultimi che rischiano di terminare il campionato in settima piazza.

Mercoledì sera Marcionelli e compagni avranno però la possibità di raddrizzare la stagione, regalando a se stessi e alla società la qualificazione alla Coppa Svizzera in caso di vittoria contro il Taverne nella partita di qualificazione alla competizione. Inutile ribadire l’importanza di questa sfida… affaire à suivre!

SHARE
Nato nel 1998, è attualmente un giardiniere paesaggista diplomato. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.