“È un periodo impegnativo e difficile” con queste parole il direttore generale del Chiasso Nicola Bignotti aveva lanciato la conferenza stampa post partita di domenica contro il Wil. Un momento intenso, soprattutto dal punto di vista finanziario, che il dirigente sta cercando di risolvere il più in fretta possibile. A distanza di qualche giorno al Riva IV qualche cosa è già cambiato: cerchiamo allora di fare il punto della situazione.

La commissione delle gestione del comune di Chiasso in settimana ha dato l’ok (grazie a 6 voti a favore e 3 contro) per il credito di mezzo milione di franchi per la nuova illuminazione del Riva IV. La faccenda è molto importante in quanto le richieste della Swiss Football League in materia sono molto chiare e severe. Ora toccherà al consiglio comunale esprimersi. Da sottolineare però che il Chiasso dovrà aver ottenuto la licenza in vista della prossima stagione per poter contare sull’appoggio del comune. Inoltre il club dovrà iniziare a saldare fin da subito l’affitto (che aumenterà di 10’000 franchi, da 70’000 passerà a 80’000) per il prossimo anno. Ciò, stando alle parole del sindaco Bruno Arrigoni rilasciate al Corriere del Ticino, non è ancora stato fatto in quanto vi sarebbe un ritardo di 16’500 franchi.

Nel pomeriggio di ieri però il DG dei rossoblù ha voluto tranquillizzare l’ambiente via Radio3i, dichiarando che “la fattura è giunta in sede solo 15 giorni fa e che verrà ben presto saldata”. Non da ultimo ha poi aggiunto che “gli stipendi di marzo sono stati versati entro i limiti concessi dalla Swiss Football League”. La situazione, in attesa di nuovi investitori, resta difficile, ma perlomeno pare sotto controllo.