Una vittoria per chiudere, forse definitivamente, un campionato condotto fin’ora da assoluta protagonista. Dev’essere questo il pensiero fisso nella testa di Francesco Ardemagni, allenatore del Novazzano, a due giorni dalla partita contro il Paradiso.

La compagine momò, ancora imbattuta questa stagione, si trova momentaneamente a +11 sulla squadra luganese, posizionata in seconda posizione. Tuttavia non bisogna perdere la concentrazione, specialmente in un momento così delicato della stagione.

Il Novazzano viene da due pareggi consecutivi, contro Balerna e Arbedo, che hanno segnato un cammino in Seconda Lega pressoché perfetto, con 14 vittorie in 17 partite disputate. Il Paradiso, dal canto suo, è riuscito a collezionare 6 punti nelle ultime due gare, candidandosi al ruolo di unica vera antagonista dell’attuale prima della classe.

Una sfida, quella di Mercoledì, che vedrà anche affrontarsi i due capocannonieri di questo campionato. Se da un lato Iaconis guida la classifica marcatori con una media realizzativa mostruosa (1 goal a partita), d’altro canto al secondo gradino del podio troviamo Santillo, unico vero terminale offensivo del Paradiso, con 10 goal dei 33 segnati dalla sua squadra all’attivo.

La sfida dell’andata non ha lasciato spazio ad alcun tipo d’interpretazione: un netto 0-3 a favore del Novazzano, giusto per far capire chi comanda. Ma ogni partita fa storia a sé, e quella di Mercoledì non farà eccezione.

Un match certamente da seguire, con in palio qualcosa di più dei tre punti. Forse, addirittura un campionato.