È tempo di bilanci in casa Velo Club Mendrisio, con la società momò che ha analizzato la stagione appena trascorsa tramite un comunicato. Per la squadra sottocennerina si è trattata sicuramente di un’ottima stagione, soprattutto per le importanti vittorie di Cyrille e Badilatti, che hanno brillato sia a livello nazionale che internazionale.
Nella nuova stagione ci saranno importanti cambiamenti, soprattutto per la “perdita” dei due trascinatori della squadra, oltre che a numerosi nuovi arrivi.

Di seguito trovate illustrato il comunicato stampa rilasciato dalla società presidiata da Maranesi:

Il 2017 è stato un anno eccezionale per il Velo Club Mendrisio con vittorie internazionali, titoli di Campione Svizzero, selezioni nella squadra nazionale e numerosi piazzamenti nei primi 10.
Gli atleti del dinamico presidente Alfredo Maranesi e diretti dai direttori sportivi Dario Nicoletti e Richi Rossi hanno concluso la stagione con 14 successi tra i quali fanno spicco i titoli nazionali conquistati da Thièry Cyrille nella cronometro su strada e nel Campionato Svizzero ad inseguimento, da Matteo Badilatti Campione Svizzero di salita e da Olivier Beer Campione Svizzero nel chilometro su pista mentre Robin Furrer, categoria U-17, si è laureato Campione Ticinese.

Tra le vittorie più prestigiose la Milano-Tortona, vinta per il secondo anno consecutivo da Thièry Cyrille (per lui in totale di 6 successi nelle gare su strada) e da Matteo Badilatti vincitore del Giro del Taranteise svoltosi nell’alta Savoia.
Molte soddisfazioni anche per merito di Davide Botta e Gino Mäder 3° al Piccolo Giro di Lombardia e 16° al Tour dell’Avvenire.
Numerose le presenze di atleti del VC Mendrisio nelle gare disputate dalla squadra nazionale, mondiali ed europei, con Thièry, Mäder, Cairoli, e Badilatti.

Grandi cambiamenti in vista del 2018 alle partenza di Matteo Badilatti che passerà professionista nel Team Voralberg, Davide Botta al Team Colpack e di Gino Mäder e Thièry Cyrille che faranno parte della nuova squadra IAM-Excelsior, si contrappongo gli arrivi dell’inglese James Davey (ottimo scalatore), Dominik Von Burg dal team Humardpassion, i 3 giovani ex-juniores provenienti dal VC Lugano, Mauro Genini, Marco Ghirlanda e Alessandro Santaromita ed ai 2 italiani Giacomo Conti e Federico Mascheroni. Da seguire con interesse il forte podista Roberto Delorenzi,campione di corsa in montagna, che lascia l’atletica per dedicarsi ciclismo.
Grandi speranze sono rivolte anche ai giovani under-17 dei quali si attende una stagione che confermi i loro progressi ed alla categoria scolari che si spera abbiano ad essere sempre più numerosi.

SHARE
Nato nel 1998, è attualmente un giardiniere paesaggista diplomato. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.