È tempo di bilanci in casa Velo Club Mendrisio, con la società momò che ha analizzato la stagione appena trascorsa tramite un comunicato. Per la squadra sottocennerina si è trattata sicuramente di un’ottima stagione, soprattutto per le importanti vittorie di Cyrille e Badilatti, che hanno brillato sia a livello nazionale che internazionale.
Nella nuova stagione ci saranno importanti cambiamenti, soprattutto per la “perdita” dei due trascinatori della squadra, oltre che a numerosi nuovi arrivi.

Di seguito trovate illustrato il comunicato stampa rilasciato dalla società presidiata da Maranesi:

Il 2017 è stato un anno eccezionale per il Velo Club Mendrisio con vittorie internazionali, titoli di Campione Svizzero, selezioni nella squadra nazionale e numerosi piazzamenti nei primi 10.
Gli atleti del dinamico presidente Alfredo Maranesi e diretti dai direttori sportivi Dario Nicoletti e Richi Rossi hanno concluso la stagione con 14 successi tra i quali fanno spicco i titoli nazionali conquistati da Thièry Cyrille nella cronometro su strada e nel Campionato Svizzero ad inseguimento, da Matteo Badilatti Campione Svizzero di salita e da Olivier Beer Campione Svizzero nel chilometro su pista mentre Robin Furrer, categoria U-17, si è laureato Campione Ticinese.

Tra le vittorie più prestigiose la Milano-Tortona, vinta per il secondo anno consecutivo da Thièry Cyrille (per lui in totale di 6 successi nelle gare su strada) e da Matteo Badilatti vincitore del Giro del Taranteise svoltosi nell’alta Savoia.
Molte soddisfazioni anche per merito di Davide Botta e Gino Mäder 3° al Piccolo Giro di Lombardia e 16° al Tour dell’Avvenire.
Numerose le presenze di atleti del VC Mendrisio nelle gare disputate dalla squadra nazionale, mondiali ed europei, con Thièry, Mäder, Cairoli, e Badilatti.

Grandi cambiamenti in vista del 2018 alle partenza di Matteo Badilatti che passerà professionista nel Team Voralberg, Davide Botta al Team Colpack e di Gino Mäder e Thièry Cyrille che faranno parte della nuova squadra IAM-Excelsior, si contrappongo gli arrivi dell’inglese James Davey (ottimo scalatore), Dominik Von Burg dal team Humardpassion, i 3 giovani ex-juniores provenienti dal VC Lugano, Mauro Genini, Marco Ghirlanda e Alessandro Santaromita ed ai 2 italiani Giacomo Conti e Federico Mascheroni. Da seguire con interesse il forte podista Roberto Delorenzi,campione di corsa in montagna, che lascia l’atletica per dedicarsi ciclismo.
Grandi speranze sono rivolte anche ai giovani under-17 dei quali si attende una stagione che confermi i loro progressi ed alla categoria scolari che si spera abbiano ad essere sempre più numerosi.

SHARE
Nato nel 1998, sta attualmente svolgendo l'ultimo anno del suo apprendistato come giardiniere paesaggista. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.