Qualche settimana fa si è disputato a Uster, nel canton Zurigo, il campionato Svizzero a squadre di Lega Nazionale B di nuoto. Tra le diverse società presenti, vi era pure la società Momò nella NUM. Le due squadre sottocennerine sono riucite a centrare la competizione, portando a casa ottimi risultati. Entrambe le due compagnie iscritte hanno portato ottimi risultati, con la squadra femminile che si è piazzata all’ottavo posto, mentre la formazione dei ragazzi è riuscita a strappare un buon sesto posto contro concorrenti tutt’altro che facili.
Di seguito il comunicato stampa da parte della società, con tanto di tempi e discipline svolti dai propri ragazzi:

Sabato 14 e domenica 15 aprile si è svolto il Campionato Svizzero a squadre di Lega Nazionale B a Uster dove la NUM era impegnata dopo 4 anni con entrambe le squadre, infatti la squadra maschile si era guadagnata la promozione lo scorso mese di marzo, mentre le nostre ragazze l’anno scorso si erano classificate al decimo posto confermando la partecipazione nella Lega.

Come ci si deve aspettare negli appuntamenti più importanti, gli atleti della NUM si sono espressi al meglio confermando le aspettative. La squadra femminile era composta da un misto di atlete giovani e ragazze con più esperienza in questa tipo competizione, mentre per i ragazzi solo tre membri della squadra su sette avevano già disputato questo tipo di campionato.

Partendo dalle ragazze, si può dire che si sono conquistate un bellissimo OTTAVO posto con numerosi record personali e molte prestazioni vicine agli stessi. Lo scorso anno fino all’ultima gara ci hanno tenuto sulle spine mentre quest’anno, dopo la prima mezza giornata di gare, le ragazze NUM avevano già messo un buon margine di scarto sulle rispettive avversarie.

La squadra era costituita in ordine di età da Eleonora Clerici (99), la più grande del settore femminile, Gaia Ceresola (01), Laura Belluzzi (01), Giada Facchinetti (02), Erika Giacomelli (03), Giovanna Cavadini (04), Sveva Ceresola (04), Alice Ballerini (04) ed Alice Paloni (04).

Come detto tutte le gare sono state nuotate vicino ai propri record personali e in 9 sfide ci sono stati notevoli miglioramenti. Difatti, Eleonora ha battuto il suo record nei 50 delfino nuotandoli in 27.65 e stabilendo il nuovo record della società; Gaia, ha nuotato la gara più veloce del dorso in 31.38 (RP);  Giovanna ha ottenuto 4 nuovi record personali in 4 gare nuotate, ed esattamente nei 100 (1,18,61) e 200 rana (2,49,66) e nei 100 (1,11,77) e 200 misti (2,37,37); Sveva ha nuotato i 200 misti in 2,34,33 limando il suo record di ben due secondi; Alice Ballerini si è distinta nei 400 stile col suo nuovo record in 4,51,83 ed infine Alice Paloni ha siglato il suo nuovo record nei 100 dorso in 1,12,79.

Laura, Giada ed Erika, sono state brave in quanto si sono avvicinate ai propri personali stagionali.

Missione compiuta anche per quanto riguarda la categoria maschile. Alla vigilia non sembrava facile la salvezza, ma la squadra capitanata da Matteo De Lorenzi (96), ha saputo tener testa a formazioni molto più esperte della nostra, posizionandosi SESTA con le grandi prestazioni di tutti e quindi di Matteo, Dario Xhanino (00), Elia Riva (01), Alex Giacomelli (01), Zeno Ruggiero (02), Sacha Canevese (03) e Martino Pavan (04).
I ragazzi, come detto, avevano gareggiato già a metà marzo migliorandosi di molto e la preparazione non è stata facile, ma molti sono riusciti lo stesso a migliorarsi e ci sono stai 2 record societari e 6 record personali.
Partendo dal capitano, si è superato migliorandosi in tutte le gare disputate a marzo e migliorando il suo record nei 50 stile scendendo sotto il muro dei 24 secondi (23,96),a soli 13 centesimi dal record NUM di Andrea Rezzonico. Dario ha fermato il cronometro a 51,14 battendo il suo precedente record e battendo il record NUM nei 100 stile libero. Altro Record di società caduto nei 200 dorso, dove Martino si è superato e ha chiuso in 2,11,38.

Belle prestazioni da parte di tutti i partecipanti della categoria maschile, infatti Sacha, Alex, Elia e Zeno si confermano sui tempi nuotati a marzo, e addirittura Elia migliora il suo record nei 100 stile con un 52,76 che gli permette di scendere sotto il muro dei 53 secondi e Alex migliora in 2 gare, nei 50 delfino (26,40) e nei 200 delfino (2,16,49).
Complimenti a tutti gli atleti che si sono cimentati in questa gara a squadre, dove non conta solo il singolo ma la prestazione di Squadra.

Un ringraziamento va inoltre a tutti i tifosi NUM che come sempre hanno supportato sia dal bordo vasca che da casa la Squadra!

 

SHARE
Nato nel 1998, è attualmente un giardiniere paesaggista diplomato. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.