Inciampo della Prima Squadra del Raggruppamento Pallacanestro Mendrisiotto che, domenica pomeriggio alle palestre di Nosedo, affrontava la SAM Massagno per la terza partita del Campionato di Prima Lega Nazionale.

Un derby vinto meritatamente dai massagnesi, rimasto in bilico per lunghi tratti.
Buon avvio dei momò che controlla e colpisce ma altrettanta qualità nella risposta dei padroni di casa che rientrano subito andando poi in vantaggio al 10′ per 19 a 14.
I ragazzi di coach Frasisti subiscono l’aggressività avversaria e l’intensità difensiva riuscendo comunque ad opporre una buona resistenza e, come detto, rendendo molto aperto l’esito della partita. Si sbaglia molto da ambo le parti sotto canestro ma alla pausa lunga sono i biancoazzurri a chiudere in avanti per 27-33.

Al rientro dagli spogliatoi arriva forse il miglior momento per la RPM che fugge via con un +12 ma senza purtroppo mai riuscire a dare lo strappo decisivo. La SAM Massagno è brava a rimanere incollata ai momò che incappano in un blackout totale permettendo ai padroni di casa di acquisire fiducia e lanciare la rimonta.
Cosa che purtroppo avviene consegnando l’incontro nelle mani dei luganesi che vincono con merito questa partita, registrando nel contempo la prima sconfitta stagionale della Pallacanestro Mendrisiotto.

Al termine della partita ecco il commento di Dario Frasisti  (nella foto (c) Attilia Agosta): “Non abbiamo rispettato il piano partita e abbiamo subito la fisicità di Massagno che si è presentata molto agguerrita e aggressiva. Non siamo stati capaci di reagire e anzi, ci siamo innervositi. Nel terzo quarto eravamo anche riusciti a mettere sui nostri binari la gara ma sul +11 non l’abbiamo chiusa, dando alla SAM ossigeno per riprendere fiducia. Non siamo riusciti a trovare il canestro in maniera continua e abbiamo sbagliato anche cose semplici. Merito sicuramente a Massagno che ci ha creduto e ha voluto la vittoria più di noi.

SAM Massagno U23 – Pallacanestro Mendrisiotto 74-67
(19-14 / 8-19 / 15-16 / 32-19)

Hanno giocato: Ballabio 2, Tessaro 10, Picco, Keller 4, Erba 1, Summerer, Bianchini 5, Bellarosa 4, Veglio 19, Guida, Iocchi 19, Caola 3.