In quarta piazza in Prima Lega ed in corsa per un posto alle finali, momentaneamente a -3 quando mancano due giornate al termine campionato, il Mendrisio sta già pianificando la prossima stagione, la prima agli ordini del neo presidente Pellegrini. Se la base della rosa dovrebbe rimanere pressoché invariata, lo stesso non si può dire per dirigenza e staff tecnico. Dopo diversi anni in qualità di direttore sportivo, Omar Croci lascerà la sua carica che, è stato comunicato alla squadra, diventerà dell’attuale tecnico Ardemagni. La domanda dunque è: chi sarà alla guida del Mendrisio il prossimo anno? La casella lasciata libera dall’ex Novazzano è quella più difficile da riempire. Damiano Meroni, da noi contattato, ci ha confermato di avere avuto un colloquio con la dirigenza mendrisiense, dicendoci di “essersi consensualmente lasciati con la convinzione che non fosse la soluzione migliore”, nonostante non ci sia la certezza che sarà alla guida del Novazzano anche la prossima stagione. Ipotizzabile il fatto che Ardemagni possa pescare un allenatore emergente dalla Seconda Lega Regionale, praticamente impossibile invece che Mattia Croci-Torti accetti di passare dalla Super League alla Prima Lega. Ma qui siamo nel campo delle ipotesi…

 

SHARE
Nato nel 1998, sta attualmente svolgendo l'ultimo anno del suo apprendistato come giardiniere paesaggista. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.