MENDRISIO – Sembrava una giornata perfetta: un comunale gremito di tifosi, una squadra formata da un gruppo solidissimo e un vantaggio da gestire. Stava andando tutto nel migliore dei modi. Fino al 65esimo, quando un rigore (per molti dubbio) viene fischiato e realizzato dagli ospiti del Red Star. 1-1, palla al centro e tutto in salita. Ci hanno provato in tutti i modi i ragazzi di Ardemagni, fino all’ultimo secondo, purtroppo però nel calcio non sempre le cose girano come dovrebbero girare. Sono infatti gli zurighesi ad aggiudicarsi le finali di Prima Lega. Al Mendrisio la magra consolazione di esserci arrivato vicinissimo. Il miracolo, perchè di miracolo si può parlare, dopo una prima parte di stagione deludente, si stava per avverare. I Momò, malgrado tutto, hanno dimostrato di meritarsi il salto di Lega. Nel caldo pomeriggio di Sabato, i tifosi hanno potuto ammirare una squadra con le idee chiare e un gruppo affiatato ed affamato di gloria.

Di seguito la cronaca della partita:

Nei primi venti minuti di studio le due squadre hanno gestito senza molti rischi il possesso di palla. Sono i padroni di casa i primi ad impensierire l’estremo difensore ospite con Sarr che al ventesimo con un colpo di testa manda la palla a pochi centimetri dalla traversa. I bianconeri iniziano a dare del tu alla sfera e ad alzare il ritmo delle giocate. Al 41esimo la partita si sblocca: calcio d’angolo battuto da Moscatiello, saltano due difensori ospiti che peccando di comunicazione infilano la palla sotto il sette… nella porta sbagliata. 1-0 Mendrisio e la partita finalmente sui binari giusti. Gli ospiti rientrano però dagli spogliatoi con una marcia in più e dopo 10 minuti iniziano a correre i primi brividi sulle schiene dei quasi 1000 tifosi presenti al comunale. Kandiah stende un’attaccante bianco verde, posizione dubbia, ma il direttore di gara assegna una punizione (poi gestita egregiamente da Cataldo) al limite dell’aria e ammonisce il difensore Momò. Al 65esimo arriva la pioggia fredda per gli undici bianconeri. Rigore assai dubbio assegnato agli ospiti, portiere da una parte e palla dall’altra. Nel finale di partita il Mendrisio spinge tantisimo, senza mai trovare la rete della liberazione. Ci prova addirittura Cataldo che all’ultimo minuto calcia la palla a pochi centimetri dal legno avversario. Urlo di gioia che resta nelle gole dei supporters Momò, triplice fischio e Red Star spedito alle finali di Prima Lega.

 

Non sono poche le lacrime versate sul campo a fine partita dai giocatori del Mendrisio. Abbiamo contattato un’inconsolabile Tirelli autore di un’ottima partita, disputata con tanto cuore e personalità. Ascolta le sue parole:

 

SHARE
Classe 1997, frequenta l'ultimo anno di liceo economico a Mendrisio. Appassionato di calcio e basket, con Sportmomò prende il via la sua avventura nel mondo del giornalismo e dei media.