CHIASSO – Un Chiasso a due facce è uscito sconfitto dalla prima partita stagionale, iniziando dunque a mani vuote dopo quattro stagioni in cui era sempre andata a punti al debutto. La squadra di Mangiarratti, sul pezzo nei primi minuti, ha creato alcune occasioni con l’asse Milinceanu-Josipovic, ma gli attaccanti rossoblu non sono riusciti a trovare azioni particolarmente degne di nota. Passati in svantaggio dopo 17′ di gioco, i momò hanno reagito subito, trovando il pareggio al 20′ con Josipovic, che ha sfruttato al meglio l’assist di Padula per battere a tu per tu l’estremo portiere ospite. Qualche minuto più tardi da segnalare un clamoroso errore di Monighetti a due passi dalla porta.
Dopo un primo tempo equilibrato, nella seconda metà di gioco Rey e compagni hanno faticato più del dovuto, dando l’impressione di aver esaurito le energie. La squadra del Principato, che in settimana ha passato il primo turno di qualificazione di Europa League, ha sfruttato al meglio la difficoltà fisiche dei rossoblu, segnando dapprima la rete del nuovo vantaggio al 62′ con Wieser e poi la rete del definitivo 1-3 al 76′ con Von Niederhäusern.
In casa rossoblu c’è comunque positività, con i giocatori che dovranno ancora lavorare duro per trovare un ottimale condizione.

FC Chiasso – FC Vaduz 3-1
Marcatori: Gajic (17′), Josipovic (20′), Wieser (62′), Von Niederhausern (76′)
Spettatori: 550
Formazione FC Chiasso: Mossi; Gennari, Alessandrini, Lurati, Monighetti (Belometti 62′); Malinowski (Bahloul 70′), Kabacalman (Charlier 72′), Rey (Guidottii 79′), Padula; Josipovic, Milinceanu.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SHARE
Nato nel 1998, è attualmente un giardiniere paesaggista diplomato. In passato ha collaborato per quasi due anni con il portale Chalcio.com sia come fotografo e sia come membro della redazione.